Martedì, 22 Agosto 2017
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

BUSINESS NEWS

Attiva la "Piattaforma delle Conoscenze", mezzo di condivisione di buone pratiche per l'ambiente

#PiattaformadiConoscenza

Lanciata dal Ministero italiano dell'Ambiente la "Piattaforma di Conoscenza", una nuova piattaforma per condividere le buone pratiche sviluppate per l'ambiente per poterle replicare in altri contesti; la piattaforma si rivolge a tutti i soggetti pubblici e privati che intendono investire nell'ambiente, utilizzando metodi replicabili, tecniche e modelli che sono già stati testati a livello locale.

La piattaforma è legata al portale del Ministero italiano dell'Ambiente, che contiene il dettaglio tecnico di queste buone pratiche ed il loro impatto. L'informazioni è stata suddivisa in una serie di settori: rifiuti; natura; biodiversità; acqua; ambiente urbano; clima; energia; il suolo e l'uso efficiente delle risorse. Il sito presenta anche una sezione sulla legislazione ambientale nazionale e comunitaria, e una sui programmi di finanziamento che prevedono sovvenzioni per azioni legate al clima e all'ambiente. La piattaforma consentirà inoltre ai visitatori di tenersi informati sulle ultime tecnologie ambientali nei settori chiave.

L'obiettivo principale è quindi il trasferimento di buone pratiche, promuovere soluzioni collaudate che possono essere facilmente applicati dagli enti locali e regionali e gli istituti di ricerca. L'obiettivo è quello di garantire che gli investimenti abbiano il massimo impatto ambientale e che le iniziative siano ben coordinate. La piattaforma ha anche lo scopo di incoraggiare le partnership pubblico-privato (PPP) e la sensibilizzazione dei temi chiave in tutti i settori della società.

In Italia sono presenti un numero importante di progetti, finanziati dalla Commissione europea (LIFE, CIP Eco Innovazione, CIP Europa Intelligente Energia, VII Programma Quadro di Ricerca) che hanno sperimentato con successo soluzioni, tecniche, metodi ed approcci, in materia di ambiente ed hanno contribuito a migliorare la base delle conoscenze nonchè favorito l’attuazione e lo sviluppo delle politiche e della legislazione dell’Unione.

I Focus della Piattaforma delle Conoscenze:

  • Complementarietà: rendere effettivo l’uso ottimale dei fondi e dei finanziamenti dell’Unione Europea, nei settori della tutela dell’ambientale e dell’adattamento e mitigazione dei cambiamenti climatici, massimizzando l’impatto e l’efficienza dei finanziamenti pubblici dell’Unione attraverso i programmi a gestione diretta ed indiretta ed evitando il rischio del doppio finanziamento.
  • Sinergia: evitare che gli investimenti siano fine a sé stessi, ma abbiano invece un maggiore impatto ed una sostenibilità nel tempo. In questo senso sinergia significa anche ampliare l’impatto dei Fondi.
  • Condivisione: mettere a sistema tutte le buone pratiche finanziate in Italia nel corso delle programmazioni 2007-2013 e 2014-2020.
  • Suggerire i fondi e gli strumenti finanziari attivi per l’implementazione dei risultati.
  • Coordinare tutte le iniziative nazionali o locali su uno specifico settore ambientale (Acqua, Rifiuti, Adattamento, ecc.).
  • Favorire il Networking con le reti tematiche e le piattaforme esistenti.
  • Ispirare aggiornamenti normativi.
  • Favorire partnership pubblico – private.
  • Fornire una rassegna aggiornata della normativa e delle politiche nazionali e dell’Unione in campo ambientale e del clima

La Piattaforma delle Conoscenze sarà un ottimo canale di comunicazione nazionale per aumentare la conoscenza delle soluzioni sperimentate rivolta a tutti gli stakeholders.

(Fonte: PDC MinAmbiente)

L'informazione geografica e il geospatial è l'infrastruttura di base per la crescita delle smart cities, in special modo nelle città storiche.

Newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter. Non perdere alcuna notizia.

Non facciamo spam!

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo