Mercoledì, 26 Aprile 2017
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

BUSINESS NEWS

Il progetto SOLARGAIN: edifici a maggiore efficienza energetica

#SOLAIRGAIN

Il risparmio energetico e la riduzione delle emissioni di carbonio sono attualmente i fattori chiave per migliorare il settore dell'edilizia. Molti incentivi fiscali permettono di sovvenzionare sistemi per la riduzione di emissioni di carbonio e per attuare un risparmio energetico, riducendo le spese delle sedi aziendali e aumentando la redditività delle imprese.

Il progetto SOLARGAIN (Low-cost switchable reflective polymeric solar heat gain control films for energy-efficient smart-window applications), finanziato dall’UE, ha sviluppato materiali e processi di produzione necessari per creare delle "finestre intelligenti"; l’obbiettivo del progetto è stato quello di creare una pellicola polimerica per le finestre che consenta dei risparmi energetici attraverso il controllo della perdita e dell’aumento di calore. Dallo studio fatto durante il progetto, si ritiene che la perdita o l’aumento eccessivi del calore attraverso le finestre siano responsabili del 4% del consumo totale di energia in Europa; se le proprietà di filtraggio del calore e della luce delle finestre si controlla in modo attivo, è possibile ridurre significativamente i costi energetici.

Il consorzio del progetto ha sviluppato una pellicola polimerica per le finestre commutabile e del tutto regolabile che fornisce protezione dalla radiazione termica (frequenze dell'infrarosso) proveniente dalla luce solare e dalla perdita di energia termica causata dalla dispersione attraverso le finestre negli edifici riscaldati. Controllando la perdita e l’aumento del calore, la tecnologia consente un risparmio energetico che può raggiungere il 70%. In estate, questa soluzione protegge dall’eccessiva radiazione solare, facendo così risparmiare sui costi dell’aria condizionata; In inverno, invece si massimizza la penetrazione della radiazione termica solare per risparmiare sui costi del riscaldamento. Regolando o modificando la riflessione della radiazione infrarossa solare, quindi "energia", la soluzione scherma due terzi dell’energia della radiazione solare in estate e trattiene due terzi dell’energia termica interna in inverno.

Con il progetto si è creato anche un modello per valutare l’efficacia in termini di costi della pellicola per finestre, confrontandolo con quella di pellicole non commutabili. I risultati mostrano che le nuove pellicole del progetto  sono più efficienti in termini di costi rispetto alle pellicole non commutabili e hanno un ritorno più elevato sugli investimenti.

L'analisi fatta dal consorzio mostra che i film SOLARGAIN sono più convenienti dei film non commutabili ed hanno una ROI di 5,2 anni rispetto a una ROI di 5,9 anni per le pellicole per vetri non commutabili.

Il ritorno dell'investimento è interessante per questi film SOLARGAIN adottati nel mercato finestre e porte, un mercato con un valore di corrente in Europa di 31 miliardi di dollari. Il consorzio SOLARGAIN spera di raggiungere una penetrazione di mercato compresa tra 0,5% e l'1% entro 10 anni dall'inizio del progetto.

Nel primo anno di commercializzazione, ci si aspetta di vendere circa 460m² della tecnologia per finestre e di aumentare le vendite a 300.000 all'anno entro 10 anni, equivalente a un valore di vendita di 20 milioni di euro. Comprensivo del costo dell'installazione, il consorzio quindi si aspetta entro 10 anni di raggiungere un utile complessivo di circa 25 milioni di euro.

(Fonte: SOLARGAIN)

L'informazione geografica e il geospatial è l'infrastruttura di base per la crescita delle smart cities, in special modo nelle città storiche.

Newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter. Non perdere alcuna notizia.

Non facciamo spam!

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo