Domenica, 22 Ottobre 2017
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

La "Settimana europea delle regioni e delle città"

European Week of Regions and Cities

Dal 10 al 13 ottobre 2016 a Bruxelles, vi sarà la “Settimana europea delle regioni e delle città”, che sostituisce solo di nome ma non di contenuti gli "Open Days", organizzati ogni anno a Bruxelles.

La 14a “Settimana europea delle regioni e delle città”, un evento gratuito che dura quattro giorni e che si svolge ogni anno a Bruxelles per favorire la condivisione e lo scambio di buone pratiche e competenze tecniche in materia di sviluppo regionale e urbano tra i funzionari delle amministrazioni regionali e locali, esperti e accademici. 

L'evento si concentrerà sulle sfide che devono affrontare le regioni e le città d'Europa. Sulla base del ciclo di attuazione dei programmi della politica di coesione dell'UE, l'evento sarà in linea con le priorità politiche della Commissione europea, del Comitato europeo delle regioni per il 2016, delle regioni e delle città partner.

100 sessioni, seminari ed incontri con diversi filoni tematici, tutti riuniti sotto il titolo "Regioni e città per una crescita sostenibile ed inclusiva".

  • Una crescita economica sostenibile: Quali sono le nuove opportunità per le regioni e le città per promuovere la crescita e l'occupazione, dati dall'internazionalizzazione delle economie europee? E quali sono i principali fattori di attrazione dei nuovi investimenti di produzione nel 21° secolo? Questo filone considera le regioni e le città di successo, come esempio nel disegnare nuovi investimenti e perché. Saranno esaminate in modo specifico le nuove opportunità legate all'innovazione, con particolare riferimento all'efficienza energetica, sviluppando un'economia a basse emissioni di carbonio e promuovendo il concetto di economia circolare, così come una specializzazione più "intelligente".
  • Una crescita economica inclusiva: Come sono il mercato del lavoro e le politiche di inclusione sociale per le fasce più povere della popolazione, sviluppate e implementate a livello locale? Quali sono le misure per la creazione di micro-imprese o piccole imprese e per facilitare un ambiente di lavoro autonomo "più amichevole"? Questo filone consentirà anche alle regioni e città di condividere le loro esperienze nella lotta contro la crisi dei rifugiati, anche attraverso l'utilizzo dei fondi comunitari.
  • Rendere ESI (European Structural and Investment Funds) fondi più accessibile: Cosa si può imparare dalle esperienze e dalle buone pratiche delle autorità regionali e nazionali implementando programmi sostenuti da fondi europei strutturali e di investimento? Come può il programma di gestione essere più efficiente e più efficace, come lo si può semplificare? Come si può costruire la capacità amministrativa ed esecutiva? Questo filone esaminerà anche le migliori pratiche nello sviluppo urbano, i programmi di investimento territoriali integrati e le iniziative di sviluppo locale.

Un evento che aiuta lo scambio tra gli operatori che saranno di diversa provenienza professionale a cui si aggiunge il contributo da parte delle Università.

I paesi non comunitari interessati a partecipare ed imparare dalle esperienze delle regioni europee in materia di politica regionale, sono invitati a partecipare e presentare le proprie storie all'interno della Settimana europea delle regione e delle città.

Per partecipare, c'è tempo fino al 30 settembre 2016 per iscriversi all'evento, clicca qui...

(Fonte: European Week of Regions and Cities)

L'informazione geografica e il geospatial è l'infrastruttura di base per la crescita delle smart cities, in special modo nelle città storiche.

Newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter. Non perdere alcuna notizia.

Non facciamo spam!

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo