Domenica, 30 Aprile 2017
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

Tra le cinque città europee più accessibili del 2016 è in corsa anche Milano

Milano 2016

Oggi, 3 dicembre, è la "Giornata mondiale della disabilità" ed è stato scelto come tema della giornata "le questioni di inclusione: accesso ed empowerment per le persone con tutte le abilità", ovvero un tema che riguarderà la valorizzazione delle abilità delle persone con disabilità concentrandosi sulle pari opportunità e sull'empowerment.

A questo tema principale, viene aggiunto un secondo che non può passare inosservato, ovvero l'accessibilità delle città, come aumentare i dati e le statistiche sulla disabilità per favorire l'inclusione delle persone con disabilità.

Sul tema dell'accessibilità delle città, in Europa è stato istituito un premio, "Access City Award" che va a riconoscere l'approccio adottato dalle città nell'affrontare l'accessibilità.

È la prima volta che una città italiana, Milano, sarà tra le finaliste dell'Access City Award, il premio assegnato ogni anno dalla Commissione europea e dallo European disability forum. Le altre quattro finaliste sono Kaposvar (Ungheria), Tolosa (Francia), Vaasa (Finlandia) e Wiesbaden (Germania). Stretto riserbo sul nome della vincitrice: lo si saprà l'8 dicembre, quando si terrà a Bruxelles la cerimonia di premiazione, alla presenza della commissaria UE per gli Affari sociali, Marianne Thyssen.

Nel dossier presentato da Milano alla Commissione europea, c'è anche il capitolo Expo. Oltre 37mila sono stati i biglietti a prezzo ridotto venduti da Società Expo ai visitatori con disabilità (di cui 6mila per ingressi di più giorni) e 30mila i biglietti gratuiti emessi a favore degli accompagnatori. Sono 20mila i turisti con disabilità che - di persona o telefonicamente – hanno richiesto informazioni all’Info Point Disabilità Expofacile di Regione Lombardia, ubicato presso Cascina Triulza - Padiglione della Società Civile. Circa 15mila i mini-scooter elettrici e le carrozzine noleggiati dal Mobility Center di Expo a persone a mobilità ridotta. Inoltre il sito Expofacile.it ha registrato 250mila visitatori unici per un totale di oltre 660mila pagine visualizzate. Il portale ha promosso e evidenziato il lavoro della “task force” anti-barriere del Comune di Milano, che ha creato le condizioni di accessibilità - semafori a norma per persone non vedenti, fermate dei mezzi di trasporto accessibili, scivoli ai marciapiedi - lungo dieci itinerari accessibili che hanno consentito e consentono tuttora di visitare Milano in autonomia e scoprirne le bellezze. Sono, infine, 400 le strutture recensite tra alberghi, ristoranti, musei, teatri, cinema, chiese e altri edifici di pubblico interesse, che formano un database aggiornato e certificato, consultabile nell'apposita sezione del sito per avere informazioni approfondite.

La selezione delle candidature per il Access City Award avviene in due fasi: in primis, una preselezione a livello nazionale a cui fa seguito una selezione finale a livello europeo dove una giuria di esperti in materia di accessibilità, tra cui rappresentanti del Forum europeo sulla disabilità, selezionerà tra le città prescelte a livello nazionale (massimo tre città per Paese) le vincitrici del primo, secondo e terzo premio; infine, saranno selezionate altre due città che riceveranno un riconoscimento speciale nelle categorie "Accesso al lavoro"  e "Smart city accessibili".
La menzione speciale nella categoria “Accesso al lavoro” premierà gli sforzi delle città volti a garantire che i servizi pubblici per l’impiego e le iniziative nel settore privato facilitino l’inserimento nel mondo del lavoro e rendano le informazioni sulle posizioni aperte accessibili alle persone con disabilità. La menzione speciale nella categoria “Smart city accessibili” riconoscerà gli sforzi compiuti dalle città nel percorso verso un’intelligenza urbana all’insegna dell’inclusione, assicurando in particolare che le tecnologie, l’interfaccia utente e i relativi servizi siano accessibili alle persone con disabilità, in linea con i principi della progettazione universale.

Infine, oggi tra i vari eventi organizzati in favore dell'accessibilità, vi vogliamo segnalare un'inizitiava molto interessante: #MapMyDay, una giornata dedicata alla mappatura delle accessibilità e delle barriere presenti intorno a noi. Tutti i dati raccolti saranno archiviati su OpenStreetMap e quindi saranno aperti e disponibili per il riuso.

(Fonti: Press-In e OpenDataSicilia)

L'informazione geografica e il geospatial è l'infrastruttura di base per la crescita delle smart cities, in special modo nelle città storiche.

Newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter. Non perdere alcuna notizia.

Non facciamo spam!

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo