Martedì, 22 Agosto 2017
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

Quali azioni guideranno una smart city nel 2016?

Smart City

Una città per accrescere o migliorare la sua intelligenza è influenzata da specifiche azioni che variano ogni anno in funzione del progresso di soluzioni tecnologiche esistenti e l'introduzione di nuove in settori, ad esempio come quello delle "Machine-to-Machine" (M2M), che è molto mirato all'infrastruttura della città.

Il 2015 è stato identificato come un anno in cui parole tipo integrazione, interoperabilità ed inclusività, sono state alla base di molti prodotti, servizi sviluppati e proposti dalle aziende affinchè le città diventino sempre più intelligenti. Ma in che modo?

Integrazione, vuol dire avere un approccio olistico nella progettazione, condividire i costi, condividere i dati e sforzarsi di pensare i singoli progetti come tanti moduli di un progetto unico, più ampio e più complesso, come quello di una smart city.

Per interoperabilità si intende che le tecnologie devono essere progettate dalle aziende in modo interoperabile, devono non essere proprietarie, i prodotti e servizi devono supportare standard aperti; l'interoperabilità serve affinchè si possibile l'integrazione dei singoli progetti di smart city.

Infine, avere un approccio inclusivo, ovvero definire e coinvolgere diversi gruppi di stakeholder, community affinchè le idee ed i progetti siano migliori, abbiano successo grazie ad un approccio bottom-up e non top-down dove solo un gruppo ristretto di funzionari definisce i piani di sviluppo della smart city

Ma nel 2016 cosa accadrà?

Secondo Jesse Berst, Presidente della fondazione Smart Cities Council, le nuove azioni che guideranno una smart city nel 2016, saranno legate alla seguenti parole, come connettività, clima ed assistenza.

Connettività: una smart city deve offrire connettività, ovvero banda larga ad alta velocità e a basso costo per essere competitivi nell'economia globale.

Clima: le tecnologie intelligenti sono una speranza per ridurre al minimo i cambiamenti climatici catastrofici e per adattarsi a questi cambiamenti; una smart city deve aver integrato tecnologie in favore dell'efficienza energetica e della resilienza delle sue strutture.

Assistenza: le stesse tecnologie intelligenti sono in grado di migliorare l'efficienza dei servizi e l'offerta di lavoro di cittadini ma possono anche essere utilizzate per aiutare le persone svantaggiate.

Il ritmo dettato dal cambiamento tecnologico è sempre in continua accelerazione pertanto è importante identificare delle azioni che servano a mantenere attivi gli obiettivi stabiliti dalle amministrazioni delle città. Tuttavia, si ricorda che ciò che è stato individuato  per un dato momento non è sempre detto che sia applicabile fin subito quindi le amministrazioni devono anche essere capaci di comprendere e di mettere in fase lo stato di evoluzione della città insieme a quello tecnologico. 

(Fonte: Smart Cities Council)

 

L'informazione geografica e il geospatial è l'infrastruttura di base per la crescita delle smart cities, in special modo nelle città storiche.

Newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter. Non perdere alcuna notizia.

Non facciamo spam!

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo