Venerdì, 23 Giugno 2017
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

Smart City e GIS: un possibile legame?

Incidenti stradali e decessi in Portland 2004-2013

Oggi, vi segnaliamo un articolo uscito sulla rivista "GEO for ALL", dove si parla di GIS e del suo impiego nell'ambito della smart city per intervenire sulla sicurezza dei cittadini.

L'uso del GIS nel campo della giustizia penale non è affatto una novità. Sono molti anni che in parecchi uffici di polizia nelle principali città del mondo si usa la mappatura della criminalità per visualizzare dove si verificano avvenimenti criminali di rilievo. Queste informazioni hanno notevolmente modificato le modalità di analisi e comprensione del crimine. Una città esemplare per l'uso del GIS per la giustizia penale che ha avuto tanto successo è Portland negli Stati Uniti (Oregon). Negli ultimi decenni, la città ha lavorato molto per rivoluzionare l'analisi del crimine e ridurre i tassi di criminalità attraverso le informazioni geospaziali.

La motivazione del fatto che Portland è stata in grado di utilizzare in modo così efficace i GIS è la sua dedizione alla raccolta con precisione dei dati sui reati e incidenti di tutti i tipi cercando modi per affrontarli. Al fine di ottenere una maggiore accuratezza sugli incidenti stradali e autostradali, per esempio, il Dipartimento di Polizia di Portland ha lavorato per raccogliere le coordinate GPS dei mileposts (simili alle nostre pietre miliari) in un progetto della Information Technology Division della Divisione Traffico. Si è convenuto che ai fini del progetto, i mileposts (al mezzo miglio), le rampe di accesso e di uscita, i cavalcavia e i sottopassi sarebbero diventati i punti di riferimento. Questi punti di riferimento sono stati trasformati in uno strato GIS per scopi di mappatura e utilizzando una videocamera da automobile, ogni punto di riferimento è stato registrato per essere utilizzato come riferimento futuro.
Metodi di analisi spaziale sono stati utilizzati per far combaciare ogni punto di riferimento, più di 1.100 in tutto, ad una posizione spaziale (coordinate x, y), nonché di assegnare ciascuno punto a una griglia, quartiere, distretto, città, agenzia e contea.

In un articolo apparso su ArcNews online le funzionalità del GIS di Portland sono state citate dal capo della Polizia: "essere in grado di guardare i dati di criminalità per posizione è sempre stata una capacità importante per il nostro reparto. L’individuazione dei dati di criminalità che si verificano su una superstrada non sarebbe stato possibile in precedenza. Questo problema è stato risolto grazie agli sforzi straordinari del nostro team GIS. La PPDS [Portland Data System della Polizia] può ora supportare e identificare posizioni di criminalità sulle nostre autostrade e strade di quartiere con riferimento alla griglia”.

Questo progetto ha aiutato la polizia a capire dove si verificano la maggior parte degli incidenti e valutare se le unità devono essere distribuite o concentrate in certi luoghi. Con i notevoli tagli di bilancio delle forze di polizia, questo ha contribuito molto. Inoltre, la raccolta dei dati sugli incidenti e la mappatura sul traffico ha contribuito a fornire un argomento più sostanziale agli urbanisti per apportare le modifiche necessarie alle strutture delle città.

Anche se la criminalità è calata notevolmente a Portland negli ultimi decenni, come anche in molte altre città negli Stati Uniti, molti cittadini temono che i crimini violenti sono invece aumentati nei loro quartieri. Per iniziare ad affrontare questo problema, l'Ufficio di Polizia di Portland ha collaborato con gli studenti delle materie di giustizia penale della Portland State University. L'obiettivo è stato quello di produrre mappe interattive per il grande pubblico.

Si spera che fornire ai cittadini dati sui crimini reali raccolti negli ultimi 50 o più anni attraverso lo strumento delle mappe aiuterà ad abbattere i timori associati alla facilità di alti tassi di criminalità e iniziare ad abbattere gli stereotipi associati. Il portale Web denominato CrimeMapper è visibile al link: http://www.portlandmaps.com/maps/police/. Questo webgis fornisce un mezzo ai cittadini per capire meglio dove i crimini accadono e quando hanno più probabilità di verificarsi. Il database è mantenuto e aggiornato annualmente dagli studenti.

Le questioni pregiudiziali all'interno della giustizia penale sono diventati temi caldi negli Stati Uniti negli ultimi mesi. Anche se non può risolvere ogni problema, l'uso del GIS è comunque un grande passo verso una maggiore trasparenza. Il sistema oggi fornisce dati concreti per posizionare e quantificare le pattuglie in varie zone ed è stato collegato a una migliore organizzazione, portando ad una diminuzione globale della criminalità.

In ultimo il fatto di rilasciare insiemi di dati reali attraverso un portale pubblico di questo genere fornisce i mezzi per una maggiore comprensione di come la polizia sta utilizzando i dati che ha. Non trascurando poi l’invito alle altre organizzazioni di trarre conclusioni dai dati, in modo che possano funzionare anche per risolvere la giustizia sociale e le questioni di sicurezza in tutte le sezioni della città identificate come hotspot. I reparti come quelli di Portland stanno sfruttando veramente il potere dei GIS per risolvere i problemi del mondo reale.

 

L'informazione geografica e il geospatial è l'infrastruttura di base per la crescita delle smart cities, in special modo nelle città storiche.

Newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter. Non perdere alcuna notizia.

Non facciamo spam!

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo