Mercoledì, 18 Ottobre 2017
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

Seminario formativo su "SMART CITY e le sue declinazioni: dall’Internet of Things applicato alla sicurezza ai data center (3 CFP)"

#SmartCity

Questa terza edizione del seminario dedicato alle Smart City, organizzato dall'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma, è specificamente rivolto allo studio dell’interazione fra il mondo virtuale dei dati e quello delle strutture fisiche, delle reti e dei servizi, intesi come Sistema Complesso.

In tutto il mondo si osserva una graduale ed ineluttabile trasformazione, orientata all’innovazione, del tessuto metropolitano. Questa spinta emerge prepotentemente anche in ambito europeo. Il problema dell’integrazione delle nuove tecnologie in un contesto materiale ricco di millenni di storia è sentito in tutte le città del continente e particolarmente in Italia.

Muovendo da questo presupposto, il convegno si prefigge l’obiettivo di presentare lo stato dell’arte del concetto di Smart City con particolare riferimento all’ambito dell’area metropolitana di Roma.

Internet of Things (IOT), scenari e infrastrutture di sicurezza e data center sono diverse e complementari declinazioni tecniche di quel paradigma di smart community alla base di ogni vera innovazione nel quotidiano e nel materiale di ogni grande città nel momento presente.

Data: 06 ottobre 2016

Orario: dalle ore 15.00 alle ore 19.10

Luogo: Università Europea - Via Aldobrandeschi 190 Roma

Per iscriversi, clicca qui...

Per il programma, clicca qui...

(Fonte: Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma)

L'informazione geografica e il geospatial è l'infrastruttura di base per la crescita delle smart cities, in special modo nelle città storiche.

Newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter. Non perdere alcuna notizia.

Non facciamo spam!

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo