Martedì, 17 Ottobre 2017
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

RomAbility, un primo passo verso l’accessibilità di Roma

APP RomAbility

Intervista alla Dr.ssa Laura Onorati, Direttore del Dipartimento V – Sviluppo Economico e Promozione del Territorio – Roma, Città Metropolitana e al Dr. Vladimyr Martelli, Funzionario presso la direzione dipartimentale del Dipartimento V – Roma, Città Metropolitana, che ci descrivono il progetto RomAbility, nato per creare un primo servizio di info-mobilità per migliorare l’accessibilità di Roma.

Dr.ssa Onorati, ci vuole spiegare brevemente in che cosa consiste il progetto RomAbility?
Il progetto “RomAbility, città metropolitana” nasce dall’idea di utilizzare, tramite APP, una piattaforma IT per la visualizzazione di dati, i cosiddetti open data, offrendo un servizio di info-mobilità direttamente su SmartPhone o Tablet alle persone con disabilità; prima di sviluppare l’APP, è stato fatto un buon lavoro di apertura e di arricchimento del dato con diverse informazioni ove possibile, dall’accessibilità della struttura alla conoscenza di parcheggi riservati alle persone con disabilità, unendo così dati della Provincia di Roma con quelli della città di Roma.  
Quindi abbiamo puntato prima a creare l’informazione e successivamente, abbiamo inserito queste informazioni all’interno dell’APP, offrendo un servizio di accessibilità con dati già presenti, che speriamo si possano aggiornare nel tempo grazie a possibili collaborazioni con altri Enti e, ovviamente, alle segnalazioni degli utenti finali.

Dr. Martelli, quindi nello specifico che cosa permette di fare l’APP?
I dati presenti sull’APP sono in parte dati di geo-localizzazione, ovvero permettono di conoscere l’esistenza di parcheggi riservati alle persone con disabilità e la loro distanza dai luoghi come musei, siti archeologici, monumenti e ville – castelli di Roma e Provincia (chiamati siti d’interesse). Oltre ai dati di geo-localizzazione, sono stati inseriti anche dei dati riguardanti l’accessibilità della struttura o siti d’interesse da poter visitare.

Quindi, Dr. Martelli, l’APP è anche un modo per incentivare il turismo per persone con disabilità?
Corretto, occupandoci di promozione del territorio! di sicuro, l’APP può essere un passo iniziale per sensibilizzare questa tematica; per il momento, abbiamo scelto di svilupparla nel sistema operativo ANDROID, perché ci sono diverse fasce di costo per i dispositivi mobili.

Dr.ssa Onorati, quali possono essere i passi successivi affinché si possa parlare di Turismo per tutti, visto che siamo prossimi all’anno giubilare?  
Sulla nostra APP, si potrebbero fare diverse cose, oltre all’aggiornamento dei dati, inserire nuovi siti d’interesse più di utility oppure aggiungere all’informazione sui siti di cultura delle soluzioni integrate di audio guida e video guida oppure creare dei percorsi turistici accessibili.
Con questo nostro semplice servizio, ci piacerebbe sensibilizzare la Community alla creazione di altri servizi dove la tecnologia aiuta a migliorare l’accessibilità di persone con disabilità.
In tal senso stiamo pensando sia alla candidatura della città metropolitana di Roma per il prossimo anno al premio europeo CITY ACCESS AWARD sia al coinvolgimento di enti pubblici e non solo, anche ad un evento in occasione della giornata internazionale di persone con disabilità che si tiene ogni anno il 3 dicembre al fine di lanciare l’idea della candidatura di Roma.

Ringrazio la Dr.ssa Onorati ed il Dr. Vladimyr Martelli per l’intervista concessa e speriamo che si possa fare di più per questa ed altre città d’Italia, seguendo il vostro esempio che avete saputo destinare risorse provenienti da sanzioni per creare un servizio semplice e funzionante in favore dell’accessibilità.

Di seguito si riporta una scheda dell’APP:

APP RomAbility

Tema: Turismo per persone con disabilità

- Tipologie di Siti: Musei, Monumenti, Siti Archeologici, Ville e Castelli

- Funzionalità attive:
    visualizzazione su mappa di luoghi e/o parcheggi
    visualizzazione di informazioni, note ed accessibilità
    numero parcheggi
    distanza parcheggio – luogo
    tasto ricerca

- Funzionalità già in dotazione al dispositivo mobile:

    navigazione gps
    comandi vocali

- Interfaccia grafica

    semplice
    con colori in contrasto

- Città: Roma e Provincia di Roma

Scarica l'App

L'informazione geografica e il geospatial è l'infrastruttura di base per la crescita delle smart cities, in special modo nelle città storiche.

Newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter. Non perdere alcuna notizia.

Non facciamo spam!

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo