Lunedì, 26 Giugno 2017
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

Rigenerazione e sostenibilità territoriale al Festival della Resilienza 2016

#Festival della Resilienza 2016

Dal 29 agosto al 3 settembre si terrà a Macomer (Nuoro) il Festival della Resilienza 2016, un tema organizzato dalle associazioni ProPositivo e OpenHub in favore del territorio.

L’evento avrà inizio il 27 Agosto per i partecipanti alle diverse Calls con il Brainsurfing, due giornate fondamentali per inquadrare il territorio caso studio, e per la creazione di un gruppo organizzativo che supporterà le varie attività e workshop durante i giorni del Festival. Il tema centrale sarà il “capitale relazionale”, ovvero come l’unione tra intelligenza collettiva e connettiva può accrescere la Resilienza dei territori. Questo evento è frutto della co-progettazione annuale di diverse organizzazioni e istituzioni locali, nazionali e internazionali ed è fondato sugli strumenti dell’economia della condivisone.

Le novità del 2016:

  • 20 laboratori aperti al pubblico tenuti da esperti nazionali e locali sulle tematiche portanti del Festival e 4 tavoli tematici regionali su Rigenerazione Territoriale, Economia Locale, Sanità d’iniziativa e Impresa culturale.
  • Un Hackaton tra le scuole secondarie su il monitoraggio civico con il progetto MIUR A Scuola di OpenCoesione;
  • La creazione di una Residenza per Artisti e di un Contest teatrale diretto da Sardegna Teatro e Sardegna Film Commission.
  • Un concorso giornalistico sulle migliori pratiche virtuose per le comunità locali con Il LIS del Dip. di Comunicazione e Ricerca Sociale dell’Università “La Sapienza”, la rete degli oltre 8000 Giornalisti nell’Erba e dei 21 canali di giornalismo partecipativo locale di Cittanet;
  • 5 studi sulla rigenerazione territoriale promosso da Link Campus University e il LIS Margherita Hack;
  • Il TEDx “Una crisi ricca di opportunità” chiuderà l’esperienza con la partecipazione di narratori di rilievo nazionale e internazionale che ci racconteranno come Innovazione Sociale, Resilienza, Economia della condivisione e Finanza Locale stiano cambiando il nostro modo di guardare alla crisi.
  • Attività culturali e sociali, dai laboratori teatrali agli spettacoli di intrattenimento serali a cura della Residenza di Artisti.
  • Concerti, Letture, Presentazioni, Cene Sociali, Proiezioni ed Esposizioni

È attiva una Call Scientifica indirizzata ad Università, Istituti di ricerca, Istituzioni, imprese, NGO, studenti e ricercatori, per la selezione di papers sui temi della rigenerazione urbana e della sostenibilità ambientale, smart community, per la quale è ad oggi attiva una collaborazione con la Link University di Roma e il LIS “Margherita Hack”.

I paper potranno riguardare le seguenti tematiche:

  • Politiche pubbliche volte a stimolare la partecipazione dal basso nei processi di rigenerazione territoriale. Casi di studio sul tema.
  • Processi di attivazione spontanea bottom-up, casi di successo, criticità di sistema.
  • I territori visti come comunità in apprendimento, la rigenerazione come esito del processo di acquisizione di competenze collettive.
  • Tradizione e innovazione sociale quali leve della rigenerazione territoriale.
  • Gli attori da “potenziali” a “potenti” della rigenerazione: strumenti, metodi e politiche.
  • Rigenerazione urbana, rigenerazione rurale.
  • Far germogliare il deserto, esperienze di resilienza radicale.
  • Collaborazione tra Pubblica Amministrazione e cittadini: metodi e strumenti per facilitare la trasformazione delle spinte provenienti dal territorio in benefici per l’intera collettività.

La Call è aperta dal 20 giugno e terminerà il 25 luglio (i risultati della Call saranno pubblicati durante la prima settimana di agosto). I contributi selezionati saranno distribuiti attraverso i canali del LIS “Margherita Hack”, pubblicati sui canali di ProPositivo e presentati durante il Festival della Resilienza 2016. I più meritevoli saranno anche selezionati per una pubblicazione editoriale. Agli autori sarà garantita l’ospitalità gratuita da parte dell’associazione ProPositivo per tutta la durata del Festival della Resilienza 2016 e la partecipazione gratuita alle attività e ai workshop formativi del Festival della Resilienza 2016.

(Fonte: ProPositivo)

L'informazione geografica e il geospatial è l'infrastruttura di base per la crescita delle smart cities, in special modo nelle città storiche.

Newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter. Non perdere alcuna notizia.

Non facciamo spam!

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo