Martedì, 17 Ottobre 2017
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

Agenda Digitale 2016, un premio per sostenere casi di successo italiani nel processo di digitalizzazione

#PremioAgendaDigitale 2016

Il Premio Agenda Digitale è giunto alla sua seconda edizione, a partire dal 20 Luglio fino al 30 Settembre 2016 è possibile candidare un caso di successo nell'ambito della digitalizzazione.

L'Osservatorio Agenda Digitale del Politecnico di Milano ha attivato la seconda edizione del Premio Agenda Digitale; questo premio nasce con lo scopo di sostenere la cultura dell'innovazione digitale in Italia, di generare un meccanismo virtuoso di condivisione delle migliori esperienze di digitalizzazione, di premiare e dare visibilità alle aziende e alle PA più innovative, ed infine di contribuire ai processi di ricerca operati dall'Osservatorio.

Per partecipare, è necessario inviare un caso di successo, compilando una scheda ed inviandola a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; questo caso deve essere inerente ad un progetto già avviato, ma da non più di 2 anni fa e deve descrivere le soluzioni progettate per la PA o di pubblica utilità (servizi o piattaforme a libero accesso dei cittadini).   

È possibile candidare un caso di successo per ognuna delle seguenti categorie:

  • Attuazione dell'Agenda Digitale: casi di efficace digitalizzazione condotti su scala nazionale o internazionale.
  • Agende Digitali Regionali: casi di efficace digitalizzazione condotti a livello regionale.
  • Agende Digitali degli Enti Locali (in collaborazione con Osservatorio eGovernment): casi di efficace digitalizzazione condotti a livello di provincie e comuni.

Saranno decretati 3 casi vincitori (uno per ogni categoria) sulla base dei seguenti criteri di valutazione:

  • Diffusione della soluzione: estensione dell'area servita e numero di cittadini coinvolti.
  • Impatto della soluzione: impatto sui processi, le professionalità, le relazioni all'interno della PA di riferimento o impatto sociale in caso di servizi e/o piattaforme di pubblica utilità realizzati da privati.
  • Rilevanza e replicabilità della soluzione: rilevanza rispetto alle priorità dell'AD italiana e potenziale riutilizzabilità dell'esperienza in contesti diversi da quello in cui è stata realizzata.
  • Governance del progetto: utilizzo di adeguate politiche di change management, piani di formazione, coinvolgimento, tavoli di lavoro, ecc. .
  • Innovatività tecnologica: applicazione di tecnologie allo stato dell'arte, novità tecnologica dell'applicazione.
  • Misurazione benefici: stime sui benefici apportati dalla soluzione presentat.
  • Modalità di realizzazione del progetto: eventuale realizzazione del progetto mediante fondi europei (es. Horizon, FESR, ecc.), partnership pubblico-private o strumenti di procurement innovativi.

I casi vincitori saranno premiati in occasione del Convegno di presentazione dei risultati della Ricerca dell'Osservatorio, che si terrà a metà Novembre a Roma, garantendo alta visibilità su media e a livello istituzionale.

(Fonte: Osservatori.Net)

L'informazione geografica e il geospatial è l'infrastruttura di base per la crescita delle smart cities, in special modo nelle città storiche.

Newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter. Non perdere alcuna notizia.

Non facciamo spam!

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo