Venerdì, 22 Febbraio 2019
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}
Stefano Zuliani

Sensori, materiali innovativi, bioedilizia, banda larga, etc.. , sono una parte delle soluzioni emergenti che si introducono mano a mano nei nostri edifici sia pubblici che privati rendendo l’ambiente più digitalizzato ed interattivo, dando vita alle cosiddette costruzioni “intelligenti”; queste soluzioni sono molto importanti perché  servono a favorire un processo di trasformazione delle città e delle persone che potranno vivere così in un cotesto più vicino al concetto di smart city.

#VTT Spin Off

Dispelix Oy è una spin off del Centro di Ricerca fillandese VTT che sta lavorando su una nuova concezione di visori per gli occhiali cosidetti "intelligenti". L'idea proposta consiste nell'integrare il visore direttamente con l'occhiale, ovvero far diventare parte della lente un visore; per i non adetti ai lavori, il visore è quell'oggetto che ci mostra proiettate tutte quelle informazioni che passano attraverso il proprio smartphone. 

Genny - Un nuovo progetto di accessibilità

Aiutandosi con la tecnologia di Segway, ovvero la tecnologia che sta alla base del mezzo autobilanciante ideato da Dean Kamen, Paolo Badano ha sviluppato in collaborazione con alcuni progettisti ed ingegneri internazionali, un progetto per la creazione di un nuovo concetto di carrozzina per persone con disabilità motoria.

L'informazione geografica e il geospatial è l'infrastruttura di base per la crescita delle smart cities, in special modo nelle città storiche.

Newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter. Non perdere alcuna notizia.

Non facciamo spam!

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo