Lunedì, 26 Giugno 2017
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

Un nuovo report europeo in favore della mobilità urbana

#Accessibilità - Mobilità Urbana

12 Aprile 2016, il portale dedicato alla ricerca ed innovazione nei trasporti (TRIP) finanziato dalla commissione europea per la mobilità e i trasporti (DG-Move), ha pubblicato il primo report sulla mobilità urbana in termini di ricerca, offerta tecnologica e strategie politiche per supportare l'automazione e lo sviluppo di infrastrutture.

Lo scopo del primo report pubblicato dal portale europeo sui trasporti (TRIP) è quello di fornire una panoramica della ricerca eseguita in Europa, dando evidenza a molti progetti che rientrano all'interno di questo tema. Esso fornisce una valutazione dei risultati riportati dai progetti di ricerca, dando prospettive scientifiche e politiche. Il tema della mobilità urbana è stato suddiviso in sette sotto-temi, come segue:

  • accessibilità;
  • trasporto merci;
  • sistemi di trasporto intelligenti (ITS);
  • sistemi di trasporto con bassa emissione di CO2;
  • trasporto pubblico sostenibile
  • piani di mobilità urbana sostenibile (SUMPs);
  • uso del territorio urbano.

I principali risultati dal punto di vista scientifico ottenuti nel tempo, sono:

  • Vi è una tendenza comune verso un approccio sempre più integrato nella ricerca di una mobilità urbana efficace. Questo è particolarmente evidente nella ricerca sui SUMPs, nel trasporto merci e nei ITS. Questo livello di integrazione è destinato ad aumentare ulteriormente e da applicare in tutti gli aspetti della mobilità urbana.
  • Vi è la necessità di continuare a sviluppare e implementare tecnologie per veicoli ottimizzate per favorire l'utilizzo in un ambiente urbano, in particolare per il trasporto urbano di merci (ad esempio: micro-furgoni elettrici, cargo-bike).
  • Progressi significativi continua ad essere fatti per lo sviluppo e la dimostrazione nell'uso di nuove tecnologie nei veicoli, in particolare veicoli elettrici ed alimentati a idrogeno.
  • Hanno ricevuto notevole attenzione le soluzioni per il trasporto di passeggeri di tipo multimodale, al fine di migliorare i trasporti pubblici  e queste sono state anche dimostrate in una serie di progetti pilota, in particolare all'interno del programma europeo CIVITAS.
  • Vi è stato un ampio coinvolgimento da parte di attori di diversi settori nei progetti di ricerca, aziende di trasporto private in progetti di logistica urbana e progetti relativi al SUMPs. Tuttavia, è ancora necessario un maggiore coinvolgimento di tutti gli stakeholder, soprattutto nel recepire modelli di business e le pratiche in schemi politici.
  • Nell'ambito dei SUMPs, le priorità di finanziamento dovrebbero concentrarsi di più su come creare un SUMPs 'ideale', come analizzare gli impatti di questi piani e dei loro particolari strumenti e dei sistemi di misura, l'ulteriore utilizzo di ITS e dei dati personali in modo intelligente, nuovi strumenti efficaci per sostenere la mobilità e l'analisi del comportamento del trasporto, scegliendo le modalità di sensibilizzazione e il coinvolgimento delle parti interessate.

Il programma di ricerca sulla mobilità urbana è guidato da una serie di sfide e tendenze che vengono affrontate nelle città di tutta Europa e che sono al centro degli obiettivi della politica europea:

  • Crescente urbanizzazione. Oltre il 70% della popolazione europea vive in aree urbane e questa percentuale aumenta con il tempo. Questo mette pressione sui sistemi di trasporto urbano, con conseguente aumento della congestione, delle collisioni e degli impatti ambientali, dato che tutti danneggiano la mobilità urbana.
  • L'invecchiamento demografico. Con l'aumento dell'età media di vita di una persona, vi è la necessità di far fronte ad una popolazione che invecchia, che può avere disabilità fisiche e diverse esigenze di trasporto. Questo porta a definire nuovi requisiti per l'accessibilità ed il trasporto pubblico sostenibile.
  • Gli sviluppi nel campo delle comunicazioni. La tecnologia dell'informazione sta cambiando il modo di comunicare, l'accesso ai beni e servizi, modificando i requisiti per i viaggi. L' e-commerce sta avendo effetto sul requisito di consegna delle merci urbane, il tele-lavoro sta riducendo la necessità di viaggiare ed entrambi stanno influenzando il modo in cui utilizziamo lo spazio urbano.
  • La congestione stradale. Si tratta di un tema fondamentale che minaccia la mobilità urbana. Le tecnologie e misure innovative sono necessarie per gestire l'uso su strada nelle aree urbane.
  • Gli incidenti e la sicurezza. Il tasso di incidenti è in calo in Europa, ma la sicurezza è ancora un fattore chiave della politica dei trasporti e della ricerca.
  • Gas serra e la qualità dell'aria. Questi sono gli elementi di impatto ambientale generati dalla mobilità urbana. I veicoli a basse emissioni o zero emissione possono essere parte della soluzione, ma non sono sufficiente, servono anche altre misure, come ad esempio la promozione di passeggiate a piedi e in bicicletta, e un maggiore uso del trasporto pubblico sostenibile.

Le raccomandazioni formulate da questo report, allo scopo di migliorare ulteriormente i risultati della ricerca sulla mobilità urbana, comprendono:

  • Continuare a sviluppare e promuovere un approccio integrato nella ricerca in ambito mobilità urbana. La priorità dovrebbe essere data a progetti che mirano a lavorare in diversi modi di trasporto e in combinazione con diversi indirizzi di sfide.
  • Sviluppare e provare nuovi concetti di mobilità. Applicare ed integrare le tecnologie in modo innovativo, con l'obiettivo di raggiungere un 'cambio di passo' in modelli di mobilità urbana.
  • Assicurare che temi istituzionali e di implementazione siano affrontati come parte della ricerca, in modo che i risultati possano portare a soluzioni più vicino alla pratica e all'utilizzatore finale.
  • Coinvolgere le principali parti interessate fin dall'inizio. Lavorare con gli esecutori chiave e gli innovatori per aiutare la diffusione delle idee al di là del progetto.
  • Continuare con la tecnologia di ricerca di base nei SUMPs, nei veicoli e carburanti. Queste tecnologie sono tenute a fornire le basi per un approccio innovativo, integrato e completo per la mobilità urbana. Tuttavia, è anche importante cercare nuove soluzioni idonee per il contesto urbano come veicoli di consegna urbani-specifici, ect..

TRIP01

Per visualizzare il report, clicca qui...

(Fonte: TRIP)

L'informazione geografica e il geospatial è l'infrastruttura di base per la crescita delle smart cities, in special modo nelle città storiche.

Newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter. Non perdere alcuna notizia.

Non facciamo spam!

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo