Domenica, 17 Dicembre 2017
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

In arrivo 750 milioni per le città metropolitane del meridione.

Del miliardo di euro previsto dai fondi europei 2014-2020 dei Pon metro, ben 750 milioni sono riservati alle sette città metropolitane del meridione. A questi fondi vanno aggiunti quelli previsti dai Pon europei destinati alle agenzie digitali e quelli indicati per l’ambiente e la mobilità, ma ci saranno anche i fondi dei Por regionali”. Lo ha dichiarato il presidente della società Forum PA, Carlo Mochi Sismondi, nel corso dell’incontro tenutosi il 3 febbraio scorso presso la Sala Giunta del Comune di Napoli, in collaborazione con Anea (Agenzia Napoletana Energia e Ambiente) in vista della seconda edizione di Smart City Med.

I Fondi europei del Pon metro, destinati ai nuovi agglomerati cittadini, saranno integrati dai Pon per agenzia digitale, ambiente e mobilità. In campo anche i fondi Por.

I fondi messi a disposizione delle Città Metropolitane, che vede Napoli proporsi come capofila delle sette aree metropolitane del Sud (Napoli, Palermo, Catania, Reggio Calabria, Cagliari, Bari e Messina) sarà il punto focale del secondo appuntamento di Smart City MED che si svolgerà in occasione di EnergyMed - Mostra Convegno sulle Fonti Rinnovabili e l’Efficienza Energetica nel Mediterraneo – in programma dal 9 all’11 aprile 2015 alla Mostra d’Oltremare di Napoli.

In occasione dell’incontro programmatico del 3 febbraio con le realtà imprenditoriali e gli Enti preposti, il vicesindaco, Tommaso Sodano, ha sottolineato che le risorse dei circa 100 milioni di euro destinati a Napoli, in gran parte, servirà all’attivazione di progetti per l’efficienza energetica e la mobilità, da utilizzare grazie ad una rete di collaborazione tra pubblico e privati.

“Dal primo gennaio, con la nascita ufficiale delle città metropolitane, intendiamo porre Napoli come punto di incontro e sperimentazione per disegnare queste nuove realtà cittadine. L’occasione è quella di Smart City Med, nel corso di EnergyMed, che può essere il punto d’inizio di un sistema rete con le città del meridione che, grazie anche alla collaborazione dell’Anci, può creare modelli e strumenti utili a sviluppare città intelligenti nell'area del Mediterraneo”.

Michele Macaluso, direttore dell’Anea -che organizza la Mostra convegno EnergyMed giunta all’VIII edizione-, ha sottolineato che un intero padiglione sarà riservato agli incontri delle Smart City Med e ha stimolato le aziende, private e pubbliche, a far pervenire i progetti e le partecipazioni sui temi “EnerEfficiency”, “Recycle” e “Mobility”, aree in cui è suddiviso il salone.

La manifestazione EnergyMed è promossa da Comune di Napoli, Città Metropolitana di Napoli, realizzato con la partnership di Enel distribuzione, Napoletanagas e Mostra d’Oltremare e gode del patrocinio della Regione Campania.

(Fonte: Comunicato stampa EnergyMed)

L'informazione geografica e il geospatial è l'infrastruttura di base per la crescita delle smart cities, in special modo nelle città storiche.

Newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter. Non perdere alcuna notizia.

Non facciamo spam!

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo