Martedì, 22 Agosto 2017
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

La casa che si gestisce da sola, Rio 2016

Progetto NO.V.A

Fare in modo che la casa si gestisca da sola, forse non è poi un’idea così lontana, lo vedremo solo alla fine del progetto NO.V.A (Nós Vivemos o Amanhã, Noi viviamo domani) guidato da Enel Brasile. Una casa che diventa un laboratorio di innovazione realizzata con un approccio di tipo crowdsourcing.

Sono state raccolte più di 4000 idee, valutate da un comitato tecnico e poi, inserite nel progetto, prevedendo soluzioni innovative già esistenti e anche in una fase di pre-mercato.
Quindi, l’abitazione che verrà costruita alla fine del 2015 e completata entro il 2016, potrà sia prendere decisioni in autonomia, ad esempio da una reazione con gli agenti atmosferici esterni, che essere telecontrollata a distanza.

Le tecnologie finora indicate e previste dal progetto, sono:

  • La casa sarà autosufficente dal punto di vista idrico. La raccolta di acqua piovana ridurrà il rischio di allagamenti. Tutte le acque, comprese quelle nere, saranno trattate e riutilizzate.
  • Contatori smart misureranno i consumi di acqua, elettricità e gas in tempo reale.
  • La casa sarà integrata con tecnologia per il monitoraggio dello stato di salute.
  • Le finestre, in vetro autopulente, diventeranno più chiare o più scure in relazione alla quantità di sole disponibile.
  • Piani di lavoro interattivi saranno equipaggiati con accessi internet.
  • Saranno installate televisioni a schermo trasparente.
  • Un bio-digestore produrrà gas dai rifiuti organici utilizzati in cucina.


Le tecnologie e il loro impatto sulla vita quotidiana delle persone e sui loro consumi saranno costantemente monitorati; si sperimenteranno soluzioni domestiche innovative di distribuzione e di storage, così come soluzioni di efficienza energetica.

Il progetto NO.V.A è aperto anche ad altri possibili partner, che potranno testare i nuovi prodotti e servizi.

(Fonte: NO.V.A)

L'informazione geografica e il geospatial è l'infrastruttura di base per la crescita delle smart cities, in special modo nelle città storiche.

Newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter. Non perdere alcuna notizia.

Non facciamo spam!

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo