Sabato, 29 Aprile 2017
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

Flusso di dati e di miliardi di dollari entro il 2019

Big Data e Utenti

Tra il 2018-2019, ogni individuo potrà possedere cinque device, gli utenti mobili saranno circa 4 miliardi ed il volume di dati generato nel mondo potrà essere di circa 6,75 TB per persona al giorno. Secondo il nuovo rapporto pubblicato da International Data Corporation (IDC), "Worldwide Big Data Technology and Services Forecast, 2015–2019", i data center cloud ed il ruolo dei fornitori di servizi nella gestione di questo flusso di dati alimenterà un mercato che arriverà a circa 49 miliardi di dollari.

In questo scenario, si avrà bisogno di creare delle infrastrutture IT che abbiano capacità superiori rispetto a quelle attuali; nel 2018, per poter gestire una simile domanda, IDC ritiene che i data center debbano raddoppiare il numero di core installati rispetto ai numeri che sono disponibili oggi. Un’evoluzione insostenibile per molte strutture aziendali attualmente presenti sul mercato, tuttavia se si vuole agevolare un processo di trasformazione in termini di innovazione, diventando più competitivi, bisognerà avere quella capacità economica di investire maggiormente su data center forniti e gestiti da terze parti.

Sulla base di queste previsioni, i fornitori di servizi in ambito "data" stanno avviando enormi investimenti per grandi data center in grado di supportare la crescente richiesta dei loro clienti di infrastrutture IT, per offrire soluzioni più efficienti dal punto di vista dei costi e delle prestazioni. Il numero di mega data center sta aumentando, con scale di efficienza inavvicinabili dalla gran parte delle aziende. Si calcola per esempio che i 218 data center cosiddetti hyperscale attivi nel mondo coprano attualmente il 2% di tutto lo spazio occupato dai data center in generale, ma ospitino al loro interno ben il 18,7% di tutti i server installati. I settori dove si sta investendo maggiormente in datacenter e soluzioni big data, sono l’industria del manifatturiero (3,6 miliardi di dollari nel 2014) e i servizi bancari (1,8 miliardi nel 2014). In termini di utilizzo, durante lo scorso anno, i mercati che sono cresciuti di più sono stati: servizi per la sicurezza (26%), le banche (26%) e le media company (25%).

“Anche nel nostro Paese stiamo assistendo a un ruolo crescente dei service provider nel nuovo panorama che il cloud e in generale l’esternalizzazione delle risorse ICT stanno delineando. Per le aziende aumentano le aspettative e le implicazioni di business, dal momento che alla trasformazione tecnologica si accompagna uno shift di competenze e processi sempre più pervasivi“, ha riferito Fabio Rizzotto, senior research and consulting director di IDC Italia.

(Fonte: IDC)

 

 

L'informazione geografica e il geospatial è l'infrastruttura di base per la crescita delle smart cities, in special modo nelle città storiche.

Newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter. Non perdere alcuna notizia.

Non facciamo spam!

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo