Giovedì, 19 Ottobre 2017
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

Un prototipo per la ricarica delle auto elettriche torinesi

Foto Esempio

Al polo tecnologico di Torino, Environment Park, è stato sperimentato un nuovo sistema di centralina per ricaricare le auto elettriche attraverso l'elettricità o la batteria o l'energia solare.

L'Environment Park (#Envipark) è un parco scientifico che sostiene da più di 15 anni l'innovazione attraverso progetti e sperimentazioni, lavorando con la Regione, l’Università e le aziende nella ricerca di sistemi tecnologicamente puliti da applicare ai settori produttivi più disparati, puntando alla sostenibilità ambientale; all'interno del parco ci sono circa 209 aziende e 67 neo start-up.

La centralina che è stata provata per diversi mesi e la cui sperimentazione è terminata a gennaio 2016, permette di ricaricare l'auto elettrica risparmiando tempo, con economia e soprattutto inquinando di meno; nello specifico, il cervello intelligente di questa centralina sceglie tra tre modalità di alimentazione: da rete elettrica classica, da una batteria rifornita "a riposo" grazie all’energia del fotovoltaico e infine direttamente dai pannelli solari. Il computer della centralina calcola, in base ai tempi di ricarica e alle esigenze di chi guida, quale sia il modo migliore di alimentare l’auto, rispettando l’ambiente.

Se si pianificasse di dover prendere l’auto non prima del giorno successivo, la centralina può "prepararsi" ricaricando la batteria intermedia anziché far attaccare l’auto all’energia elettrica o direttamente al pannello solare. La serie di algoritmi usati consente di alimentare la macchina anche di notte, quando non c’è luce e pertanto il sistema dovrebbe per forza scegliere la rete elettrica; tuttavia, anche nel caso in cui si scegliesse la corrente invece della batteria, la centralina riesce a determinare quale sia la fascia meno dispendiosa per la propria bolletta.

Le vetture elettriche sono una realtà però occorre mettere a punto i modi per ricaricarle. In Italia, il numero di immatricolazioni è ancora molto basso, con 1.154 macchine registrate nei primi sei mesi del 2015 contro quasi 1 milione di modelli a benzina e diesel.

L’esperimento con la centralina intelligente, infatti, è solo uno dei moltissimi progetti attivi all’interno di #Envipark, riconosciuto anche a livello europeo, che ha lo scopo di trovare idee geniali utili all’ambiente ma anche alle aziende in favore della qualità della vita.

(Fonte: Envipark)

L'informazione geografica e il geospatial è l'infrastruttura di base per la crescita delle smart cities, in special modo nelle città storiche.

Newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter. Non perdere alcuna notizia.

Non facciamo spam!

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo