Sabato, 29 Aprile 2017
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

REPLICATE: un progetto europeo coordinato a livello nazionale dalla citta di Firenze

#Horizon2020

Dal primo gennaio 2016, sono stati avviati i lavori inerenti il progetto REPLICATE (REnaissance of PLaces with Innovative Citizenship And Technology) finanziato nell’ambito del Programma Horizon 2020 SCC1 Smart Cities and Communities.

REPLICATE, primo classificato nel bando di Horizon2020, sarà coordinato a livello nazionale dal Comune di Firenze e vedrà la partecipazione dei ricercatori del DISIT Lab (Distributed Systems and Internet Technology Lab) del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione (DINFO) dell’Università degli Studi di Firenze, coordinati da Paolo Nesi, il cui compito sarà rendere operative le tecnologie nel campo dell’ICT e mettere a punto sistemi di interfaccia per i cittadini. Firenze è l'unica città in Italia, le altre città vincitrici sono le città di San Sebastian in Spagna e Bristol in Inghilterra; le municipalità follower di Essen (Germania green capital 2017), Losanna (Svizzera) e Nilüfer (Turchia) saranno impegnate nella seconda metà del progetto a replicare le iniziative delle tre città faro che verranno osservate anche da partner oltreoceano (America latina, Cina) e da reti di comuni (Eurocities, European Energy Award)

Firenze ottiene così 7 milioni e mezzo di euro dall’UE a cui si aggiungono 3 milioni provenienti dai partners privati del progetto come Cnr, Enel Distribuzione, Mathema, Telecom Italia-Tim, Thales, Spes ed altri ancora.

REPLICATE, un progetto che mira a sviluppare tecnologie “intelligenti” nei settori dell’energia, dei trasporti e delle tecnologie dell’informazione della comunicazione (ICT).

Diversi interventi per rendere alcune aree della città di Firenze, quali Novoli, Cascine e Piagge, più smart:

Aree tecnologiche di intervento:

  • efficientamento energetico,
  • mobilità sostenibile,
  • innovazione tecnologica.

Principali azioni di efficientamento energetico:

  • il retrofitting con un sistema per la raccolta e il riutilizzo dell’acqua che riguarderà 300 appartamenti per un totale di 20mila metri quadri e 700 persone e una riduzione del 30% della domanda di energia;
  • il teleriscaldamento con una riduzione del 50% dei consumi e del 55% delle emissioni di CO2 all’anno;
  • un sistema ‘no black out’ attraverso cinque cabine primarie, 325 secondarie per 92mila abitanti, 42mila utenti e una riduzione di 3100 tonnellate di CO2 all’anno.

Principali azioni di mobilità sostenibile:

  • l’installazione di 180 colonnine di ricarica con una riduzione di 250 tonnellate di CO2 all’anno.

Principali azioni d'innovazione tecnologica:

  • un intervento da mille nuovi punti luce a led, sensori digitali, gestione autodiagnostica di manutenzione, con una riduzione di 3500 tonnellate di CO2 l’anno,
  • installazione di panchine con possibilità di ricaricare il telefono, collegarsi a internet ed ascoltare la musica,
  • posizionamento di cassonetti intelligenti,
  • installazione di sensori per irrigazione,
  • rilevamento del traffico su strada.

Firenze vince un bando importante e diventa la prima città italiana ‘Faro’ nella pianificazione.

(Fonte: Comune di Firenze)

 

L'informazione geografica e il geospatial è l'infrastruttura di base per la crescita delle smart cities, in special modo nelle città storiche.

Newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter. Non perdere alcuna notizia.

Non facciamo spam!

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo