Domenica, 17 Dicembre 2017
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

Il GIS, una tecnologia per il recupero del patrimonio urbano

#GIS

All'interno della Conferenza Esri Italia 2016, organizzata nei giorni 20 e 21 Aprile, verranno presentati diversi progetti tra i quali anche quelli su cui si fonda il futuro delle città, ovvero il recupero del patrimonio edilizio esistente.

L'architetto Domenico Francese e l'architetto Manuela D'Andrea presenteranno, durante la Conferenza Esri Italia ("20-21 Aprile 2016 Roma (IT) - Conferenza Esri Italia 2016"), il loro lavoro in merito al recupero del patrimonio edilizio esistente grazie al GIS: in Calabria, molti luoghi avrebbero bisogno di un supporto per valorizzare la loro identità, bisogno di nuove idee, si dovrebbe migliorare la cooperazione e fornire un aiuto concreto ai processi decisionali sul territorio.

Attraverso il GIS, che consente di offrire risposte immediate, i professionisti puntano a far emergere una possibile rete di centri minori dove la presenza del paesaggio, beni culturali, ruralità, costituiscono quei fattori di sviluppo che devono essere coniugati secondo nuove regole, in un’ottica che propone servizi dedicati alla riscoperta delle tradizioni locali, artigianali, architettoniche più caratterizzanti.

Il successo delle proposte si esprime sia nella funzionalità di ciò che si progetta ma soprattutto salvaguardando ciò che ci circonda. Il futuro non lo dobbiamo inventare, è già intorno a noi.

Programma Conferenza Esri Italia

(Fonte: Il Vibonese)

L'informazione geografica e il geospatial è l'infrastruttura di base per la crescita delle smart cities, in special modo nelle città storiche.

Newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter. Non perdere alcuna notizia.

Non facciamo spam!

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo