Mercoledì, 23 Agosto 2017
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

SIGFOX, una nuova rete in Italia per l’Internet of Things

#SIGFOX

In soli quattro mesi, una nuova rete di tipo LPWA (Low-Power Wide Area) è stata implementata attraverso un rapido programma di sviluppo nelle principali città italiane messo in campo dall’azienda Nettrotter.

Nettrotter, controllata di EI Towers e unica licenziataria per la distribuzione della rete SIGFOX, ha avviato in poco tempo un programma di sviluppo di SIGFOX che prevede di raggiungere il 100% di copertura integrale della popolazione italiana entro la fine del 2016; solo con l’installazione di oltre 300 base station possono arrivare a coprire più del 60% della popolazione.
Sigfox1Oltre all’implementazione in poco tempo di una rete LPWA, Nettrotter sta contribuendo anche alla crescita del mercato Internet of Things italiano, grazie alla diffusione di dispositivi innovativi a basso costo, piattaforme e connettività real time che le aziende, gli enti pubblici e privati potranno usare per realizzare soluzioni concrete ed adottabili per lo sviluppo di business o l’ottimizzazione dei processi interni. La rete SIGFOX fornisce ai clienti un servizio di connettività caratterizzata da un ampio raggio di azione, bassi consumi, in grado inoltre di garantire la qualità del servizio e il roaming internazionale; di garantire la qualità del servizio e il roaming internazionale.

Carlos Lambarri, CEO di Nettrotter. «Nettrotter ha reso possibile, in pochi mesi, quanto molti annunciano da tempo. Il nostro network rappresenta, infatti, l’unico progetto in Italia con una vera e propria rete LPWA già sviluppata e operativa in grado di garantire alle aziende e agli utenti finali, grazie ai costi ridotti e ai bassi consumi energetici, la fruizione di molteplici servizi a supporto di numerose applicazioni.
Queste vanno dal controllo delle acque al monitoraggio energetico, dai servizi di sicurezza degli edifici al tracking di persone e merci, dal controllo degli accessi al monitoraggio della qualità dell’aria, solo per fare alcuni esempi. L’industria italiana sarà ora in grado di diventare un catalizzatore nell’ambito del nuovo e promettente settore dell’Internet of Things, con una ricaduta positiva sull’occupazione e sulla creazione di
benessere negli anni a venire».
 

EI Towers è la tower company indipendente leader in Italia. Con la gestione di un parco torri oltre 3.000 siti (2.300 torri broadcasting e circa mille torri per TLC) fornisce servizi integrati per le comunicazioni elettroniche a beneficio di: operatori di rete del settore televisivo (cosiddetti network operator); editori o consorzi di editori del settore radiofonico; operatori di rete del settore delle telecomunicazioni mobili (operatori GSM/UMTS/LTE); operatori wireless (WiFi/WiMax); enti di pubblica utilità e istituzioni governative. La rete EI Towers dispone di una dorsale in fibra ottica che si sviluppa su un percorso di oltre 6.000 km e di una infrastruttura satellitare basata su piattaforme di Up Link e sulla disponibilità garantita da contratti long life di numerosi trasponditori.

Nettrotter è una società costituita per sviluppare la rete Sigfox sul territorio italiano e per vendere in modalità subscription i servizi di connettività per il mercato IoT nel Paese. Unitamente all’importante sforzo nella realizzazione della sua rete in Italia, Nettrotter pone la propria attenzione anche sulla promozione e implementazione dei più immediati use-cases che possono beneficiare dell’innovativa infrastruttura, tra i quali: monitoraggio delle acque; assistenza domiciliare; misurazioni ambientali; geolocalizzazione di veicoli, animali e persone; sicurezza di persone ed edifici.
Nettrotter è controllata al 95% da EI Towers (www.eitowers.it) e partecipata da Thinkthank 2000 (www.thinktank2000.com) come azionista di minoranza. Nettrotter ha il suo quartier generale a Lissone e, grazie alla struttura di EI Towers, può contare su una capillare presenza in tutto il territorio nazionale.

L'informazione geografica e il geospatial è l'infrastruttura di base per la crescita delle smart cities, in special modo nelle città storiche.

Newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter. Non perdere alcuna notizia.

Non facciamo spam!

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo