Domenica, 30 Aprile 2017
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

Accesso al Fondo di Garanzia di startup e incubatori

#Startup

È stato pubblicato l'8o rapporto bimestrale da parte del Ministero dello Sviluppo Economico sull'accesso al Fondo di Garanzia di startup e incubatori.

Alla data del 30 giugno 2016, sono state registrate 1.065 startup innovative che hanno avuto accesso ai finanziamenti bancari facilitati dall’intervento del Fondo di Garanzia per le PMI, per un totale di 417.990.236 € (di cui l’importo garantito è pari a 327.017.034 €), con una media di 252.868 € a prestito, per un totale di 1.653 operazioni (alcune startup hanno ricevuto più di un prestito).

Rispetto ai dati rilevati il 30 aprile 2016 si registra un cospicuo incremento in termini di startup beneficiarie dello strumento (+128), di totale cumulativo erogato (+55,81 milioni €), di importo garantito (+44,03 milioni €) e di operazioni totali effettuate (+226). Piuttosto stabile l’entità del prestito medio (-938€). La durata media dei prestiti scende a 54,2 mesi rispetto ai 54,5 mesi registrata nella rilevazione precedente.

Queste e altre evidenze empiriche – non da ultime quelle riguardanti la distribuzione geografica dei finanziamenti e, novità assoluta della presente edizione, sull’incidenza del numero di startup innovative garantite dal FGPMI in percentuale del numero di startup innovative presenti in ciascuna Regione, in rapporto all’analogo peso percentuale nel totale nazionale – sono presentate nell’8° rapporto bimestrale sull’accesso al Fondo di Garanzia da parte delle startup innovative e degli incubatori certificati.         

Accogliendo una logica di trasparenza e di valorizzazione dell’analisi dei dati, l’iniziativa intende contribuire a promuovere un monitoraggio diffuso sull’impatto degli strumenti edificati a beneficio dell’ecosistema della startup con il DL Crescita 2.0.

Per il rapporto, clicca qui...

Sempre in tema di startup, si ricorda che per metà settembre 2016 verranno pubblicati i risultati della prima analisi nazionale sull'ecosistema italiano delle startup innovative #StartupSurvey a cura del Ministero dello Sviluppo Economico: ben 2.275 questionari compilati (il 44,2% del totale), peraltro inclusivi di 1.027 suggerimenti di policy individuali. Le regioni con più partecipanti sono state la Lombardia (501), l'Emilia-Romagna (258) e il Lazio (200); fanno registrare una partecipazione superiore al 50% il Friuli Venezia Giulia, il Trentino-Alto Adige e la Valle d’Aosta – nella più piccola regione italiana hanno partecipato 7 delle 11 startup registrate al 31 dicembre 2015.

(Fonte: Ministero dello Sviluppo Economico)

 

L'informazione geografica e il geospatial è l'infrastruttura di base per la crescita delle smart cities, in special modo nelle città storiche.

Newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter. Non perdere alcuna notizia.

Non facciamo spam!

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo