Sabato, 21 Ottobre 2017
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

Le ultime novità da Siemens in tema di gestione e trattamento delle reti idriche

#H2O

Anche Siemens ha partecipato a Bologna alla fiera, Accadueo 2016 (19 - 21 ottobre 2016), considerata da tempo di riferimento per il settore dei servizi idrici, focalizzata su tecnologie per il trattamento e la distribuzione dell’acqua potabile e per il trattamento delle acque reflue.

La fiera "Accadueo" rientra nel panorama dei principali eventi europei del settore grazie all’importanza delle tematiche dibattute nell’ambito del programma convegni,  che ospita figure di rilievo internazionale, e grazie presenza delle più rilevanti aziende del settore, che garantiscono la completezza di una offerta espositiva fortemente specializzata. L’edizione 2016 di H2O segna un vero e proprio cambiamento di passo grazie ad una rinnovata e più articolata visione strategica che posiziona H2O come hub per gli operatori alla ricerca di informazioni, soluzioni e tecnologie in tre percorsi tematici ben identificati:

  • H2O URBAN, che coprirà l’ambito tradizionale della manifestazione dedicato alle teconologie e processi per la gestione delle acque di approvvigionamento, di processo e reflue ad uso civile, rivolto alle aziende pubbliche di servizi ambientali, imprese di costruzione, progettisti e distributori.
  • H2O INDUSTRY, il salone specializzato alla gestione delle acque in ambito industriale e dedicato in particolare al settore agro-alimentari, dell’allevamento e della produzione di energia.
  • CH4, il settore che esplora il mondo delle tecnologie e dei sistemi per il trasporto e la distribuzione del gas, che offre in prospettiva le più importanti prospettive di sviluppo.

In questo contesto, troviamo anche la multinazionale tedesca, Siemens, con proprie soluzioni tecnologiche altamente innovative che abbracciano il ciclo integrato delle acque – dalle tecnologie, all’automazione, fino al controllo – e per numerose applicazioni di trattamento acque: dalla desalinizzazione dell’acqua marina, al trattamento dell’acqua potabile e delle acque reflue, alla gestione di reti idriche fino al trasporto.

La gestione dell’intero ciclo dell’acqua spazia dall’ambito municipale ai più svariati campi industriali, è un portfolio forte delle competenze della multinazionale nell’automazione e nella gestione di reti e impianti attraverso il telecontrollo. L’automazione degli impianti e il telecontrollo – che include strumentazione, tecnologie di automazione, vettori di comunicazione e sistemi di supervisione, nell’ambito del ciclo idrico integrato – consentono il recupero di efficienza e produttività, oltre che un utilizzo corretto e sostenibile delle risorse, contribuendo, in maniera significativa, alle performance stesse degli impianti:

Con la nuova Simatic RTU3030C – l’unità terminale remota (Remote Terminal Unit) compatta e autosufficiente e con alimentazione propria – Siemens amplia il proprio portfolio di prodotti per il telecontrollo con un’unità in grado di monitorare anche i punti di misura più remoti, in luoghi dove non esistono alimentazione elettrica o un’infrastruttura di comunicazione. Grazie a un consumo energetico ottimizzato, Simatic RTU3030C non richiede alcuna fonte di alimentazione esterna, in quanto si alimenta autonomamente con batterie o accumulatore con pannello solare. Utilizza la rete mobile per trasmettere i valori di misura alla centrale di controllo tramite il modem integrato UMTS.

L’area espositiva di Siemens Italia ha accolto un ampio portfolio di strumentazione di processo Sitrans, caratterizzato da altissima precisione e assoluta affidabilità, e che si distingue in strumenti di misura, posizionatori, registratori e regolatori. La strumentazione di processo – gioca un ruolo chiave per aumentare il rendimento degli impianti di processo e per migliorare la produttività – comprende trasmettitori per gli impieghi più svariati, dalla misura di pressione, di temperatura, di portata fino alla misura di livello. In particolare, con la soluzione a batteria Sitrans F M MAG 8000 – della gamma Sitrans F M – Siemens risponde ancora una volta alle esigenze del telecontrollo tramite un modulo integrato di comunicazione wireless GSM/GPRS. Con tecnologia Quad Band, i dati sono memorizzati sul data logger locale per poi essere disponibili su supporto informatico PC, via email o su smartphone, via SMS.

In mostra presso lo stand Siemens infine, il sistema per un monitoraggio completo e per il controllo di processo Simatic PCS 7 che, con la nuova versione 8.2, offre una serie di funzionalità di particolare supporto non solo all’utilizzatore ma anche all’efficienza stessa dell’impianto, grazie al miglioramento delle prestazioni e dell’efficacia del sistema di controllo lungo l’intero ciclo di vita dell’impianto – dalla fase di progettazione fino alla manutenzione: mobile plant monitoring, virtual commissioning con Simit, Logic Matrix e load management.  Inoltre, con Simatic PDM (Process Device Manager) è possibile accedere ai dispositivi di campo dell’intero impianto e abilitando la parametrizzazione degli stessi, la soluzione PDM è in grado di migliorare la produttività delle attività di manutenzione.

(Fonte: Accadueo)

L'informazione geografica e il geospatial è l'infrastruttura di base per la crescita delle smart cities, in special modo nelle città storiche.

Newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter. Non perdere alcuna notizia.

Non facciamo spam!

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo