Martedì, 17 Ottobre 2017
{{#image}}
{{/image}}
{{text}} {{subtext}}

Il cammino di Chiasso che si prepara a diventare una smart city

Tecnologia LED

La città di Chiasso si illumina con intelligenza grazie alla presenza di tecnologie Led nel centro città che riducono ulteriormente i consumi energetici, potenziando l'infrastruttura per nuovi servizi di tipo smart.

E’ stata completata l’installazione di un nuovo impianto di illuminazione interamente a Led in via Dante Alighieri a Chiasso, migliorando il servizio offerto ai residenti e alle attività commerciali dell’importante arteria cittadina, su cui si affacciano anche il Teatro Comunale e il m.a.x. Museo. L’intervento, coordinato dall’azienda di servizi energetici AGE SA in stretta collaborazione con l’ufficio tecnico del Comune di Chiasso, rappresenta l’evoluzione del percorso iniziato già nel 2013 con l’obiettivo di abbattere i consumi della rete di illuminazione stradale attraverso il graduale abbandono delle lampade a vapori di mercurio, l’adozione di tecnologie ad elevata efficienza energetica e lo sviluppo di un sistema avanzato di monitoraggio e controllo da remoto.

Il progetto di via Dante Alighieri, promosso dalla società svizzera MaDe Energy, ha visto l’installazione di 50 lampade Led con armature stradali Mini Stelvio prodotte da Disano Illuminazione e l’estensione della piattaforma PE.AMI di Paradox Engineering, già utilizzata da AGE per la gestione dei lampioni presenti in altre aree della città, la fornitura di servizi WiFi e "Gli investimenti che stiamo facendo per migliorare l’illuminazione stradale stanno generando importanti benefici per i cittadini di Chiasso e le imprese del territorio, ma anche per il Comune e la stessa AGE", ha spiegato Corrado Noseda, direttore di AGE SA. "Grazie all’introduzione del Led e alla possibilità di regolare a distanza ogni punto luce, abbiamo calcolato, per la via Dante Alighieri, un risparmio intorno al 70% sui consumi energetici giornalieri. In termini di qualità del servizio, possiamo assicurare che ogni strada, incrocio e passaggio pedonale sia illuminato in modo efficace, con la quantità di luce che effettivamente serve. Anche i costi di gestione e manutenzione MaDe Energy, società svizzera che opera nel settore del risparmio energetico, ha fornito ad AGE la propria consulenza per la progettazione e realizzazione del nuovo impianto, dalla valutazione preliminare dei vantaggi tecnologici e degli aspetti economici, fino alla progettazione e alla fornitura dei prodotti.

Considerate le caratteristiche peculiari dei punti luce di via Dante Alighieri, per il rinnovo delle lampade sono state scelte le armature stradali Mini Stelvio di Disano Illuminazione, azienda italiana con oltre cinquant’anni di esperienza nel settore dell’illuminazione. Disano produce un’ampia gamma di prodotti per l’illuminazione d’esterni e d’interni e ha sviluppato diverse tipologie di apparecchi per l’illuminazione stradale e l’arredo urbano che utilizzano sorgenti Led e offrono le migliori performance in termini di risparmio energetico e qualità della luce, con la possibilità di integrare facilmente i più avanzati sistemi di controllo  e gestione della luce.

Attraverso la piattaforma PE.AMI di Paradox Engineering, azienda ticinese di tecnologia che progetta e implementa sistemi di raccolta e trasporto dati in ambito urbano e industriale, ogni lampione è di fatto diventato un oggetto smart, connesso a una rete wireless che consente ad AGE di gestire l’intera infrastruttura da remoto, monitorando ad esempio il funzionamento dei lampioni e regolandone l’intensità luminosa. La peculiarità del sistema è la possibilità di costruire un’unica architettura per la gestione di più servizi cittadini, anche ove implementati in tempi diversi e successivi, dando alle amministrazioni l’opportunità di programmare lo sviluppo della città secondo i propri tempi e in base alla disponibilità di risorse. AGE e il Comune di Chiasso hanno già verificato sul campo i vantaggi di questa tecnologia e utilizzano la stessa rete per gestire, oltre all’illuminazione stradale, altri servizi quali il WiFi pubblico in alcune zone della città, la videosorveglianza del traffico attraverso le videocamere IP installate lungo la circonvallazione, e la telelettura dei contatori. È ora allo studio l’estensione di PE.AMI per gestire anche i parcheggi pubblici e la sperimentazione di alcune applicazioni pionieristiche basate sull’utilizzo di droni, facendo ulteriori passi in avanti verso il modello di Smart City che il Comune sta realizzando.

(Fonte: Comune di Chiasso)

L'informazione geografica e il geospatial è l'infrastruttura di base per la crescita delle smart cities, in special modo nelle città storiche.

Newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter. Non perdere alcuna notizia.

Non facciamo spam!

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo